Pagine

domenica 10 gennaio 2010

penso che camera mia è fredda, penso che domani ricomincia scuola, penso che voglio bene ai miei amici, penso ad alcuni di loro lontani e mi mancano, penso che la mia ragazza a volte sia grande, penso che scopare sia grande, penso che scopare con la mia ragazza è fottutamente grande (cazzo), penso che la gente non dovrebbe accanirsi contro nessuno, anche chi ha fatto grosse cazzate, e che dovrebbe permettere al tempo di far rimarginar certe ferite e non continuarea grattar via la crosta, penso ci sia molta gente con molto più talento di me ma questo non signifaca che io non abbia nulla di interessante da dire, penso che mi piace disegnare, penso che la serie LOST sia molto figa (ma non ditemi nulla perchè sono ancora alla quarta stagione), penso che se qualcuno abbia qualcosa da dire bisognerebbe prestargli almeno un orecchio, penso che bisogna saper perdonare, penso che i system of a down siano un grandissimo gruppo, penso che vorrei andare al concerto dei muse, penso che i likely lads siano grandi, soprattutto sul palco, penso che mi piace la musica anche se vorrei conoscerla di più, penso che i better than butter possano fare strada, dove però, non ne ho idea, penso che mi diverto, penso di volere bene a quasi tutte le persone che conosco e che mi sono un minimo amiche, penso che la guerra mi spaventa e mi fa schifo, penso che sono un coglione, penso alla mia famiglia, penso al mio cane, penso che facebook non mi piace ma per stavolta faccio una cazzo di eccezzione, penso che leggo troppo garth ennis, penso che vorrei diventare grande, penso che ho una cazzo di ambizione dimmerda che è una cazzo di fottuta arma a doppio taglio (colpa di garth), penso che ho gente che mi vuole bene, penso che mi fa piacere, penso che domani avrò da colorare, penso che qualcuno leggerà questa scritta e penserà a qualcosa, oppure a niente, penso che devo finire il libro di màrquez, penso lle persone dimenticate, penso a un sussidiario, penso alla pornografia, penso all'arte, penso al signore degli anelli, penso alle tazze con su le foto degli artisti famosi, penso alla carta igienica, penso di star diventando giusto un po' noioso...
penso che andrò a dormire

7 commenti:

  1. non ho letto un cazzo. però ho scritto un commento corto, in modo che tutti possano leggerlo tranquillamente.

    RispondiElimina
  2. sai, ora che ci penso fa molto radiofreccia...
    la versione completa e continua spacca di più.
    qst non fa di te un coglione, ma un pazzo psicopatico... e mi strapiace!!!!
    fico!

    RispondiElimina
  3. Modestamente A.P.14 gennaio 2010 09:19

    Delirio notturno? La notte è in grado di stimolare i pensieri più assurdi che perdono di significato la mattina dopo e lo riaquistano in seguito.

    RispondiElimina
  4. penso che i congiuntivi potrebbero organizzare una sanguinosa rivolta.. =D
    ps: troppo belli i disegni ^^
    (cugi-mari)

    RispondiElimina
  5. oh bè... ma la mia è ovviamente una scelta stilistica.....
    grazie per essere passata

    RispondiElimina
  6. per A.P., anche se oramai sarà tardi
    pensavo fossi un'altra persona, ma mi sbagliavo
    ti conosco di persona??
    in qualunque caso, grazie per essere passato
    ciao

    RispondiElimina